Sci alpinismo

Salire con mezzi semplici (pelli di foca ed attacchi da scialpinismo) verso una cima od un vallone ancora incontaminato.

Riscoprire i ritmi lenti, assaporare la conquista di una vetta in nostra compagnia, sciare in totale libertà nei valloni più nascosti del “Pianeta Rosa”.

Escursioni giornaliere o uscite di più giorni in Valle d’Aosta, Francia, Svizzera…

Corso A.R.T.V.A.
  • Da Champoluc si raggiunge il Rifugio Pastore (1575 mt) nel comune di Alagna Valsesia. Sistemazione, cena e pernottamento in rifugio.
  • Dal Rifugio Pastore (1575 mt), attraverso il panoramico Colle del Turlo (2738 mt),  si arriva a Macugnaga, comune montano del Verbano-Cusio-Ossola in Piemonte. Sistemazione, cena e pernottamento a Macugnaga.
  • Partenza da Macugnaga e per mezzo degli impianti di risalita si raggiunge il Monte Moro (2796 mt).  Si prosegue poi con una discesa verso Saas-Almagell, caratteristico comune svizzero del Canton Vallese.  Per mezzo di un transfer, si raggiunge poi il comune di Saas Fee “La Perla delle Alpi” e da qui con l’aiuto degli impianti di risalita (Funivia del Felskinn), si sale alla Britannia Hütte (3030 mt) rifugio alpino del Massiccio del Mischabel nel Canton Vallese.  Sistemazione, cena e pernottamento in rifugio.
  • Dal Rifugio Britannia Hütte (3030 mt), transitando per l’Allalin Pass (3564 mt), si scende verso il villaggio di Tash dove si prende il treno per arrivare al bellissimo paesino di Zermatt.  Per  mezzo della funivia più alta d’Europa, da Zermatt  si arriva direttamente al Piccolo Cervino o Klein Matterhorn (3883 mt). Da qui in breve si raggiunge il Rifugio Guide del Cervino (3480 mt) situato a Plateau Rosà – Testa Grigia. Sistemazione, cena e pernottamento in rifugio.
  • Dal rifugio, con un’eventuale salita al Breithorn (4165 mt), si raggiunge nuovamente Champoluc.
  • Quota di partecipazione: €350 a persona + iva
    La quota non comprende pernottamenti nei rifugi, impianti di risalita, trasferimenti ed eventuale noleggio del materiale.
  • Periodo: dal 14 al 18 aprile 2017
Lo sci alpinismo permette di fare escursioni in giornata che vi portano lontano dagli impianti di risalita e nei posti più suggestivi e meno battuti della valle.
Essendo in aperta montagna, su neve fresca e in posti poco frequentati, è bene farsi accompagnare da chi è esperto della montagna, delle sue bellezze e dei suoi pericoli, di modo da godere a pieno dell’escursione e di effettuarla in massima sicurezza.
Qui illustriamo alcuni itinerari comunemente battuti dagli sci alpinisti in Val d’Ayas. Ce ne sono però infiniti altri, che potrete scoprire con le nostre Guide!
Tour dei tre colli
L’itinerario, con partenza da Antagnod e adatto a buoni sciatori, prevede un dislivello di 1300 m attraverso il Colle Pillonet 2702m, il colle Fontana Fredda 2500m e il Colle delle Cime Bianche 2896m, da dove si può ammirare un panorama mozzafiato su Monte Rosa e Cervino. Rientro a Saint Jacques.
Becca di Nana
La salita al monte Becca di Nana (Falconetta)3010m è un itinerario classico, ma che nella parte finale si presenta piuttosto impegnativo.

Partenza da Mandrou 1835m Discesa per stessa via di salita.

Dislivello: 1.175m

Corno bussola attraversata palasina-mascognaz
Da Estoul si sale con gli impianti e si entra nel vallone di palasina, poi si traversa a mezza costa lungo i fianchi scoscesi del Bieteron fino al fondo del vallone. Si sale su terreno aperto all’Alpe Palasina poi, costeggiando per dossi e valloncelli vari laghi, si arriva sotto il ripido pendio che porta alla dorsale sud del Corno Bussola. Per arrivare in vetta si risalgono infine i pendii verso sinistra attenzione e l’uso eventuale dei ramponi.

Dalla croce di vetta si percorre la cresta ovest per circa 100 metri (cornici e roccette) fino ad un intaglio che permette di accedere con breve e ripido canale, al Vallone di Mascognaz.

Discesa su magnifici pendii, spostandosi progressivamente a destra ed infine, tagliando tra pini mughi e coni di valanga, si perviene al fondo del vallone all’altezza dell’Alpe Pra Sec ( mt.2156).

Colle Vascoccia monte Facciabella
La salita al colle Vascoccia (2559m) e al monte Facciabella (2621m) è una gita adatta ai neofiti dello scialpinismo. L’itinerario offre uno spettacolare panorama sul massiccio del Monte Rosa; il rientro può essere effettuato percorrendo il bel Vallone di Nana, con arrivo a Saint Jacques. Partenza da Mandrou 1835m.

Dislivello 750m

Le escursioni di più giorni sono rivolte a chi vuole esplorare la montagna in inverno lontano dalle piste da sci

Il modo migliore di vivere lo sci-alpinismo e la sua essenza. Girovagare per rifugi e montagne godendo dei suoi spazi e silenzi!

Giro del Monte Rosa
  • Da Champoluc si raggiunge il Rifugio Pastore (1575 mt) nel comune di Alagna Valsesia. Sistemazione, cena e pernottamento in rifugio.
  • Dal Rifugio Pastore (1575 mt), attraverso il panoramico Colle del Turlo (2738 mt),  si arriva a Macugnaga, comune montano del Verbano-Cusio-Ossola in Piemonte. Sistemazione, cena e pernottamento a Macugnaga.
  • Partenza da Macugnaga e per mezzo degli impianti di risalita si raggiunge il Monte Moro (2796 mt).  Si prosegue poi con una discesa verso Saas-Almagell, caratteristico comune svizzero del Canton Vallese.  Per mezzo di un transfer, si raggiunge poi il comune di Saas Fee “La Perla delle Alpi” e da qui con l’aiuto degli impianti di risalita (Funivia del Felskinn), si sale alla Britannia Hütte (3030 mt) rifugio alpino del Massiccio del Mischabel nel Canton Vallese.  Sistemazione, cena e pernottamento in rifugio.
  • Dal Rifugio Britannia Hütte (3030 mt), transitando per l’Allalin Pass (3564 mt), si scende verso il villaggio di Tash dove si prende il treno per arrivare al bellissimo paesino di Zermatt.  Per  mezzo della funivia più alta d’Europa, da Zermatt  si arriva direttamente al Piccolo Cervino o Klein Matterhorn (3883 mt). Da qui in breve si raggiunge il Rifugio Guide del Cervino (3480 mt) situato a Plateau Rosà – Testa Grigia. Sistemazione, cena e pernottamento in rifugio.
  • Dal rifugio, con un’eventuale salita al Breithorn (4165 mt), si raggiunge nuovamente Champoluc.

[/vc_message]

Salita monte Breithorn occidentale e Castore
  • Partenza da Cervinia e salita con impianti al Plateau Rosa (3480 m), salita al Breithorn Occidentale (4160m), discesa al rifugio Guide D’Ayas (3424 m) e pernottamento in rifugio.
  • Dal rifugio Guide d’ Ayas (3424 m), salita al colle di Verra (3848 m) e risalita del monte Castore (4226 m). Discesa per stessa via di salita sino colle di Verra e rientro a Cervinia attraverso colle dei Breithorn.

Dislivello: 680m il 1° giorno 800m il 2° giorno

Tour del Tournalin
  • Partenza da Saint Jacques (1680m), salita al colle di Nana (2775 m), discesa a Cheneil (2105m) e pernottamento in albergo.
  • Salita al monte Roisetta (3334 m), discesa sul versante della valle di Ayas e arrivo a Saint Jacques (1680 m).

Dislivello 1.095m il 1° giorno 1.229m il 2° giorno

 

Hut to Hut: alla scoperta del Monte Rosa
  • Da Ayas ad Alagna. Ritrovo a Frachey, salita con impianti ai Salati, piccolo tour di sci alpinismo (200 m d+), discesa al Rifugio Pastore, pernottamento al rifugio.
  • Da Alagna a Macugnaga. Salita al colle del Turlo (1160 m d+), discesa in Val Quarazza, transfer con Jeep fino a Macugnaga, pernottamento in Hotel a Macugnaga.
  • Da Macugnaga a Saas Fee. Salita al Monte Moro con impianti, discesa sul lago di Mattmark, arrivo a Saas Almagelle, transfer a Saas Fee (bus locale), salita con impianti a Felskinn, risalita con sci al rifugio Breitannia Hutte, pernottamento in rifugio.
  • Da Breitannia Hutte a Zermatt e al Piccolo Cervino. Salita su ghiacciaio dell’Allalin fino al passo Allalin, discesa su Tash, transfer a Zermatt con treno, salita con impianti al Piccolo Cervino, discesa al Rifugio delle Guide del Cervino.
  • Da Zermatt ad Ayas. Salita al Monte Breithorn, discesa nel vallone di Verra sino a Saint-Jacques (Ayas).
Tour del Gran Paradiso
  • Da Valgrisenche al Rifugio Bezzi. Salita al Rifugio Bezzi. Pernottamento in Rifugio
  • Dal Rifugio Bezzi al Rifugio Benevolo. Salita al colle Basac de Re (3073 m), discesa al Rifugio Benevolo. Pernottamento in Rifugio.
  • Dal Rifugio Benevolo al Rifugio Città di Chivasso. Salita al colle Basei (3176 m), discesa al colle del Nivolet. Pernottamento al Rifugio.
  • Dal Rifugio Città di Chivasso al Rifugio Vittorio Emanuele. Discesa a Pont Valsavarenche, salita al Rifugio Vittorio Emanuele. Pernottamento in Rifugio
  • Dal Rifugio Vittorio Emanuele a Pont Valsavarenche. Salita al Gran Paradiso (4061 m), discesa su rifugio Chabod e Pont Valsavarenche. Transfer a Valgrisenche.
Tour del Cervino
  • Da Bionaz al Rifugio Pra-Rayer. Salita al Rifugio Pra Rayer. Pernottamento in rifugio.
  • Dal Rifugio Pra Rayer al Rifugio Nacamuli. Salita alla Punta Valletta, discesa sul Rifugio Nacamuli. Pernottamento in rifugio.
  • Dal Rifugio Nacamuli al Rifugio Guide del Cervino. Salita al Col Collon, discesa su ghiacciaio d’Arolla, salita al col del Mont Brulè, salita alla Tete de Valpelline, discesa a Zermatt. Impianti fino al Rifugio Guide del Cervino. Pernottamento in Rifugio.
  • Dal Rifugio Guide del Cervino al Rifugio Pra Rayer. Salita allo Chateau des Dames (a scelta tra elicottero o pelli), discesa sul rifugio Prarayer. Pernottamento in Rifugio.
  • Dal Rifugio Prarayer a Bionaz
Sci alpinismo sull'Etna
  • Arrivo a Catania e trasferiment­o a Nicolosi. Sistemazione in albergo, presentazione del programma scialpinistico. Cena in ristorante, pernottamento in albergo
  • Salita al cratere centrale dell’Etna (332­0m) lungo il versante meridionale. Dal rifugio Sapienza ­1910m si inizia la salita al cratere principale, passando a destra d­ella Torre del Filosofo (2920m). La salita degli ultimissimi­ metri fino al bordo del cratere è da­ valutare in base alla direzione dei ven­to e all’attività del vulcano. Discesa in sci con vista mare fino al piazzale­ di Etna sud. Rientro a Nicolosi, pernottamento in albergo.
  • Salita lungo il vers­ante nord. Trasferimento a Pi­ano Provenzana (1820m) alla p­iccola stazione sciistica di Etna nord. La grande classica ­di questa parte della montagna sono i Pi­zzi Deneri (2847m) salita all’interno di un contesto naturale magnifico con vista su mar Ionio ­e Calabria. Eccezional­e discesa nel canalone centrale dei P­izzi, 1000 metri di dislivello fino al bosco dove si trov­a il piazzale di Piano Provenzana. Rient­ro a Nicolosi, pernottamento in albergo.
  • Gita alla Montagnola e freeride­ sul versante Etna sud. Salita alla Montagnola (2644m) partendo da quota 1700 m circa. Rientro a Catania
Corso scialpinismo
Durante tutti i sabati della stagione invernale le Guide Alpine di Ayas, propongono una serie di uscite di scialpinismo alla scoperta delle nostre montagne…

Periodo di svolgimento: ogni sabato
Inizio sabato 19 novembre 2016
Termine sabato 06 maggio 2017
(A seconda delle condizioni di innevamento le date potrebbero subire delle modifiche)

Costo a persona:
€80/pax (min 3 pax)
assicurazione professionale inclusa

Il costo NON comprende:
Impianti risalita
Attrezzatura necessaria: sci da fuoripista con attacco sci alpinismo, scarponi e pelli
Kit sicurezza obbligatorio: zaino ABS, artva, pala e sonda

Offerta risparmio:
In caso di acquisto del “Pacchetto 10 uscite” €600/pax
In caso di acquisto del “Pacchetto 5 uscite” €350/pax

Descrizione:
Gli itinerari verranno scelti di settimana in settimana dalle nostre Guide, in base alle condizioni meteo e del manto nevoso.
Si svolgeranno comunque nel comprensorio del Monterosa Ski oppure in altre località della Valle d’Aosta.

Per Natale, per le ricorrenze, per gli amici, per i compleanni o per qualsiasi occasione vogliate fare un regalo… le Guide Alpine di Ayas vi propongono giornate di sci alpinismo, di free-ride o di heliski!
Potete donare una giornata indimenticabile e emozionante tra le nevi del Monte Rosa, in compagnia di un esperta Guida che farà apprezzare al fortunato gli angoli più nascosti e farà divertire anche il più esigente sciatore.
Prenotate un buono regalo presso l’Ufficio Guide Alpine di Champoluc, contattate la segreteria e non perdete l’occasione per fare un pensiero originale a chi vi sta vicino!
Gallery Sci alpinismo

Scopri tutte le nostre attività