Sci alpinismo

Il piacere di tracciare le curve dei vostri sogni, a due passi dalle piste battute.

Tracceremo delle splendide serpentine nei pendii più belli del comprensorio del Monterosaski, ed anche nelle altre località delle Alpi (La Grave, Chamonix, Verbier).

Corso A.R.T.V.A.
Serata A.R.T.V.A. , dopo la giornata di sci, per tutti coloro che vogliono affrontare il freeride coscienziosamente le Guide di Champoluc organizzano serate per imparare ed allenarsi con la ricerca artva. Si affronteranno tutte le tematiche legate al soccorso in valanga, dalla ricerca artva alle tecniche di disseppellimento e primo soccorso, oltre che di sicurezza del gruppo!
Corso scialpinismo
Durante tutte le domeniche della stagione invernale le Guide Alpine di Ayas, propongono una serie di uscite di freeride alla scoperta delle nostre montagne e alla ricerca della polvere…

Periodo di svolgimento: ogni domenica
Inizio domenica 15 gennaio 2017
Termine domenica 16 aprile 2017
(A seconda delle condizoni di innevamento le date potrebbero subire delle modifiche)

Costo a persona:
€80/pax (min 3 pax)
assicurazione professionale inclusa

Il costo NON comprende:
Impianti risalita
Attrezzatura necessaria: sci da fuoripista con attacco sci alpinismo, scarponi e pelli
Kit sicurezza obbligatorio: zaino ABS, artva, pala e sonda

Offerta risparmio:
In caso di acquisto del “Pacchetto 10 uscite” €600/pax
In caso di acquisto del “Pacchetto 5 uscite” €350/pax

Descrizione:
Gli itinerari verranno sceti di settimana in settimana dalle nostre Guide, in base alle condizioni meteo del manto nevoso.
Si svolgeranno comunque nel comprensorio del Monterosa Ski oppure in altre località della Valle d’Aosta.

1° uscita
Passo superiore di Bettolina 3140m

Partenza dal colle di Bettaforca (2670 m) e discesa a Saint Jacques attraverso il vallone di Verra o Frachey attraverso i laghi di Resy o a Staffal Gressoney (dislivello 470m).

2° uscita
Salita al lago Perrin 2876m

Partenza dalla località Crest (2000m) e discesa nello splendido vallone di Mascognaz ( dislivello 870m).

3° uscita
Alla ricerca della valle perduta

Uscita nella zona di punta indren, ambiente ideale per mettere in pratica tutte le conoscenze acquisite.

Lo sci fuoripista permette di sciare lontano dagli impianti di risalita e nei posti più suggestivi e meno battuti della valle.
Essendo in aperta montagna, su neve fresca e in posti poco frequentati, è bene farsi accompagnare da chi è esperto della montagna, delle sue bellezze e dei suoi pericoli, di modo da godere a pieno della sciata e di effettuarla in massima sicurezza.
Qui illustriamo alcuni itinerari comunemente battuti in Val d’Ayas. Ce ne sono però infiniti altri, che potrete scoprire con le nostre Guide!
Colle Perrin
In condizioni di neve favorevoli il lago perrin é un’escursione di freeride che sfruttando gli impianti di risalita fino al colle Sarezza ed una salita con le pelli di foca di circa 400m permette di raggiungere dei bellissimi e ombrosi pendii nel back side del comprensorio.

Un perfetto esempio di gita alla ricerca della polvere nascosta, uno snow secret!

Passo Zube e canale Giacchetti
Perfetto itinerario per approcciarsi allo sci ripido. Da Champoluc con gli impianti fino al passo Salati. Scesi lungo la pista del Gabiet, si traversa fuori dalla pista a sinistra fino a raggiungere una valletta. Si risale quest’ultima con le pelli di foca in lieve pendenza fino al passo Zube (2874m.), in circa 45 minuti.

Scesi sul versante opposto per qualche decina di metri, si raggiunge l’imbocco del canale tralasciando le tracce che a destra portano in val d’Otro. Il canale si presenta stretto e ripido (45°) per poi piano piano allargarsi e permettere qualche curva più larga fino a sfociare nel vallone d’Olen.

Si raggiunge la pista da sci tramite la quale si raggiunge la stazione di Pianalunga.

Colle nord testa grigia, canale nord-est
Il canale nord-est è un magnifico itinerario di stampo dolomitico, sempre ripido ma mai estremo,dove bisogna avere assoluta conoscenza dei luoghi per orientarsi e delle condizione della neve.

Da Champoluc si sale fino al Colle Sarezza per mezzo degli impianti di risalita.Si scende per ca. 200 m dopodichè si mettono le pelli per risalire valletta che scende dal colle nord della testa grigia per cicra 450m in un’ora e mezza circa fino al colletto a quota 3023.

La discesa inizia su ampi dossi piuttosto dolci che portano alla mezzaluna, lo stretto e ripido canalino (all’inizio sembra un piccolo canyon) che conduce ai pendii mediani. Si attraversa a destra fino ad individare il canale scende fino altorrente di fondo valle. Lo si segue per circa 1Km fino al parcheggio degli impianti di Punta Jolanda a Gressoney La Trinité. Con gli impianti si rientra a Champoluc.

Passo superiore di Bettolina 3140m
Itinerario classico, con partenza dal colle della Bettaforca (2670m), adatto anche ai neofiti; prevede solamente un’ora circa di salita con gli sci e una bellissima discesa nel Vallone di Verra.

Al cospetto delle piú famose cime del monte rosa godendosi un itinerario ed un ambiente lontano dalle folle della ski-area. Il rientro può essere effettuato anche a Frachey attraverso i laghi di Resy, o verso Gressoney.

Dislivello 470m

Colle vascoccia e discesa vallone di nana
Dalle piste da sci di antagnod si sale con le pelli di foca sfruttando una strada sterrata estiva, fino a raggiungere la cappella e le baite di Vascoccia inferiore (2254m). Da qui si segue l’ampio vallone, formato da successivi ripiani e balzi di moderata pendenza, con itinerario a piacere sulla destra o sulla sinistra, fino al colle (2559m).

Dal colle partono diversi canali di diversa pendenza e difficoltá verso il vallone di nana. La discesa dei canali piú impegnativi puó richiedere l’uso della corda. La discesa termina a Frachey dove con gli impianti si rientra a Champoluc.

Valle perduta
La discesa della Valle Perduta è sicuramente, assieme alla Malfatta, uno degli itinerari che hanno fatto nascere il mito della Polvere Rosa.

Dalla stazione di arrivo della funivia di punta Indren, si attraversa l’omonimo ghiacciaio in direzione di un’evidente fascia rocciosa. Calzate le pelli si sale verso i rifugi Mantova e Gnifetti, ed in circa 30 minuti si giunge alla partenza dei canali di accesso ai pendii sottostanti.

A seconda delle condizioni e del vostro livello la guida sceglierà l’itinerario migliore che quasi sempre necessita di una calata con la corda.Una volta sul ghiacciaio sottostante si scende liberamente magnifici pendii in un ambiente glaciale unico ed affascinante, costeggiando seracchi e morene al cospetto delle cime del monte rosa!

Colle del Rothorn
Antica via di collegamento tra la valle di Ayas e la valle di Gressoney, il Colle del Rothorn può essere raggiunto anche in inverno. Questa escursione offre panorami unici e molteplici itinerari, di diversa difficoltà ed impegno sempre alla ricerca della polvere nascosta e dei pendii vergini.

Il colle si raggiunge sfruttando gli impianti del colle sarezza e la risalita con le pelli di circa 400m in circa un’ora!

Fuoripista a Zermatt
Emozionanti discese nel famoso comprensorio svizzero, percorrendo l’Untertheodulgletscher.Partenza da Champoluc con taxi fino a Cervinia.

Salita con impianti fino al Plateau Rosa, discesa verso Zermatt sino a Furi su ghiacciaio; salita con impianti sino al Piccolo Cervino (3862 m) e rientro a Saint Jacques lungo il Vallone delle Cime Bianche.

La Malfatta
Itinerario grandioso che sfruttando gli impianti di risalita di punta Indren permette di raggiungere una dei pendii più belli del rosa.

Da Champoluc a punta Indren sfruttando gli impianti del Monterosaski. Dal’arrivo del funifor si calzano gli sci e ci si dirige a mezza costa. Si passa a fianco della stazione in disuso della vecchia funivia di Indren, si scende sul Ghiacciaio del Bors e si raggiunge un evidente intaglio sinistra della punta malfatta, qui parte un canale attorno ai 40° la discesa del quale si affronta assicurati con una corda dalla guida.

Dalla fine del canale parte uno dei pendii più belli del rosa! La discesa termina ad Alagna da dove con gli impianti si rientra sul versante Champoluc.

Vallée Blanche
Bellissima discesa in fuori pista sui ghiacciai del Monte Bianco. Partenza da Champoluc con taxi fino a Courmayeur. Salita con funivie del Monte Bianco a Punta Helbronner (mt. 3400 circa).

Discesa fuori pista dalla Vallée Blanche fino ad arrivare a Chamonix. Rientro a Champoluc in taxi in serata.

Gallery Sci fuoripista

Scopri tutte le nostre attività